" la passione

accende

la corsa"

"runners

do it

for passion"

" la passione

accende

la corsa"

"runners

do it

for passion"

" la passione

accende

la corsa"

"runners

do it

for passion"

" la passione

accende

la corsa"

"runners

do it

for passion"

Rubriche

Prossime Gare

  • ULTRA TRAIL GRAN SASSO

    16,7 km

    iscriviti >
  • STRARIARDO SCALATA AL CASTELLO

    8,7 km

    iscriviti >
  • TELESIA 21K INTERNATIONAL HALF MARATHON

    21,097 km

    iscriviti >
  • CORSA DEI SANTI

    10,2 km

    iscriviti >
  • MARATONA DI FIRENZE

    42,195 km

    iscriviti >
Calendario Gare
vedi tutte le gare >

Le Nostre Gare

Medicina dello Sport

PERCHÈ IL NOSTRO UMORE MIGLIORA DOPO AVER CORSO?

PERCHÈ IL NOSTRO UMORE MIGLIORA DOPO AVER CORSO?

Molti runner citano gli effetti positivi della corsa come il motivo principale per cui si corre, e per decenni gli scienziati hanno cercato di determinare esattamente come l'esercizio produca questo flusso di sensazioni positive. Dagli anni '80, i ricercatori hanno indicato le endorfine come la causa principale, ma negli ultimi anni la comunità scientifica ha iniziato a dubitare del loro ruolo negli effetti stimolanti dell'umore della corsa. Un nuovo studio ha confermato che le endorfine hanno poco a che fare con lo stato di grazia del corridore, e piuttosto, gli endocannabinoidi sono il vero fattore scatenante.

La parola endocannabinoide: IL prefisso endo- è l'abbreviazione di endogeno, il che significa che le molecole sono prodotte dalnostro  corpo. Sono simili ai cannabinoidi (le sostanze chimiche responsabili dell'effetto calmante della marijuana), solo che queste sono prodotte naturalmente dalle nostre cellule. Gli studi hanno dimostrato che gli endocannabinoidi aiutano a regolare il sonno, l'umore, l'appetito, la memoria e persino la riproduzione e la fertilità.

Nel 2012, il professore della University of Southern California David Raichlin ha studiato la relazione tra gli endocannabinoidi e la corsa, e ha scoperto che quando i partecipanti hanno corso ad un'intensità moderata per 30 minuti, i loro livelli di endocannabinoidi sono triplicati e hanno riferito di sentirsi molto bene dopo. 

Raichlin ha anche dimostrato che l'euforia indotta dall'esercizio si verifica anche quando la capacità del corpo dei corridori di reagire alle endorfine è bloccata. Lo studio non solo ha confermato il precedente lavoro di Raichlin, mostrando che la corsa stimola il sistema degli endocannabinoidi, ma ha anche dimostrato che l'euforia indotta dall'esercizio si verifica anche quando la capacità del corpo dei corridori di reagire alle endorfine è bloccata. In termini più diretti, questo significa che i corridori possono sperimentare gli effetti di aumento dell'umore della corsa senza endorfine, dimostrando che ci deve essere qualche altra ragione per cui siamo felici dopo una corsa. 

La ragione è che, mentre le endorfine vengono rilasciate nel flusso sanguigno quando si fa esercizio, sono troppo grandi per attraversare la barriera emato-encefalica, quindi non possono avere un effetto positivo sull'umore. Gli endocannabinoidi, d'altra parte, sono molto più piccoli, quindi possono attraversare questa barriera e attaccarsi a recettori specifici sul nostro cervello. 

 

by Fidal community

Altri articoli della rubrica Medicina dello Sport